|
|
|
Santi Carmelitani
|
|
galleria
contattaci
Ordine religioso, nato alla fine del 1100, sulle pendici del Monte Carmelo in Palestina, col nome di "Eremiti di Nostra Signora del Monte Carmelo". Approvato da papa Onorio III nel 1226; introdotto in Occidente (sec. XIII) per sfuggire all'invasione musulmana, si trasform˛ in Ordine Mendicante. Dal primitivo ramo nacquero i Carmelitani Scalzi, che seguono la Regola primitiva dei Carmelitani, riformati nel 1568 da S.Teresa d'Avila e da S. Giovanni della Croce.
D'origine inglese, visse nel secolo XIII e mori a Bordeaux. Nell'Ordine del Carmelo e venerato per la sua esimia santitÓ e per la devozione verso la Beata Vergine. Il culto liturgico inizio' localmente nel secolo XV e nel secolo seguente fu esteso a tutto l'Ordine. Generalmente la festa ricorreva il 16 maggio.
Nata a Firenze nel 1566, ricevette un'educazione profondamente cristiana. Entrata nel monastero delle Carme-litane di S. Maria degli Angeli, condusse una vita nascosta di preghiera e di mortificazione. Sentiva profonda-mente il problema della riforma della Chiesa. Divenne per le sue consorelle guida di perfezione. Arricchita da Dio di grazie straordinarie, morý nel 1607.
Il profeta Elia appare nella Sacra Scrittura come l'uomo che cammina sempre alla presenza di Dio e combatte, infiammato di zelo, per il culto dell'unico vero Dio. Ne rivendica i diritti nella sfida con i profeti sul monte Carmelo, gode sull'Oreb dell'intima esperienza del Dio vivente. Seguendo la tradizione, i primi eremiti, che nel secolo XII iniziarono la vita monastica sul monte Carmelo ad onore di Maria, si rivolsero ad Elia, assumendolo come esempio della propria vita, insieme con la Madre di Dio.
La Sacra Scrittura esalta la bellezza del Monte Carmelo, dove il profeta Elia difese la purezza della fede d'Israele nel Dio vivente. Su questo monte, presso la fontana che prende il nome dallo stesso profeta, verso la fine del secolo XII, si stabilirono alcuni eremiti, che costruirono un oratorio in onore della Madre di Dio, eleggendola a loro Patrona e Titolare. La considerarono e sperimentarono madre e modello, prima nella pratica della vita contemplativa e poi nel dono ai fratelli delle ricchezze attinte nella comunione con Dio. Per questo furono chiamati " Fratelli di Santa Maria del Monte Carmelo ". La commemorazione solenne, celebrata giÓ nel secolo XIV in diversi luoghi,
si propag˛ un po' alla volta in tutto l'Ordine, come segno di gratitudine dei " fratelli " per gli innumerevoli benefici concessi dalla Purissima Madre di Dio alla " sua " famiglia.
Copyright © Convento la Madonnina All rights reserved.